• Tom

Gli errori che si fanno spesso e che rovinano irrimediabilmente batteria e cellulare

Aggiornato il: feb 5

Per una batteria che funzioni bene senza problemi, ci sono alcune cose da non fare. Spesso si è convinti del contrario e senza saperlo si dichiara guerra al nostro smartphone. Ecco allora gli errori che si fanno spesso e che rovinano irrimediabilmente batteria e cellulare. Ricaricare la batteria del telefono Un errore molto comune che si fa riguardo alla ricarica della batteria è di attendere che la batteria sia completamente scaricata.

Questo modo porta a ridurre la durata della batteria di ben di 1/3. Se è previsto che accompagni il cellulare per 3 anni, lo farà solo per 2. Quando la batteria ha raggiunto il 50% della carica subito ci si preoccupa, e si mette il cellulare sotto carica. Ma se si pensa che la metà della carica sia insufficiente, ci si sbaglia. Questo particolare non è molto noto, ma la batteria ha delle prestazioni migliori di durata quando lavora fra 50 e 80 per cento della ricarica, come dice il Digital Trends Shane Broesky. Prova ne è data che all’atto di acquisto di uno smartphone, non a caso la batteria è carica alla metà. Non qualsiasi caricabatteria Ogni batteria è calibrata e si ricarica con un certo amperaggio. Anche il caricabatteria che viene dato in dotazione possiede la giusta potenza di carica. In auto e importante usare il carica batterie adatto con il nuovo sistema di caricamento rapido Quick Charge 5 , sovente però si utilizzano altri caricabatteria, solo perché si nota che l’uscita USB è la stessa per tutti i caricabatteria. Anche se l’uscita è la stessa non è la stessa la forza che passa attraverso di essa. Queste differenti potenze di ricarica, poco per volta distruggeranno la batteria.

Il carica batterie da 125W Flash Charge può essere grande se si desidera ricaricare il telefono in fretta, ma che le prestazioni potrebbero venire al costo della durata della batteria a lungo termine.

L'azienda ha osservato che la capacità della batteria è "mantenuta" all'80% dopo 800 cicli di carica e scarico completi a 125W. In altre parole, si può perdere un quinto della vostra capacità in poco più di due anni se si scarica completamente la batteria ogni giorno. Durerà più a lungo se hai ancora qualche carica alla fine di ogni giornata, ma c'è la possibilità che noterai l'effetto. Naturalmente, gli utenti più leggeri ci vorrà più tempo per raggiungere 800 cicli.

In entrambi i casi, la nuova tecnologia degrada le batterie più velocemente di quanto abbiamo visto in precedenza.

Questo sembra essere significativamente peggio che con la tecnologia di ricarica cablata precedente. Si fa riferito in precedenza che la sua carica 65W ha ridotto la capacità di una batteria a circa il 91 per cento dopo 800 cicli. Questo è ancora significativo, ma potrebbe non avere un effetto tangibile durante la durata utile del dispositivo.

Questa non è una sorpresa completa. La ricarica ad alta potenza mette a dura prova una batteria e ha dovuto adottare un design della batteria di qualità superiore in grado di gestire l'enorme 12,5A di corrente dal caricabatterie 125W. Tuttavia, suggerisce che la tecnologia di ricarica rapida esistente potrebbe raggiungere i suoi limiti.

Questa non è l'unica nuova opzione di ricarica veloce, per fortuna c'e anche carica batterie da 33W a 110W che non dovrebbero influire tanto sulla batteria. Inoltre, la velocità di ricarica completa si applica solo ai telefoni compatibili con la tecnologia. Altri dispositivi dureranno più a lungo se utilizzi formati più universali come USB Power Delivery o Quick Charge di Qualcomm. E se si preferisce ridurre al minimo la ricarica in primo luogo, ci sono sempre applicazioni di risparmio batteria per sfruttare al meglio il dispositivo. Altro errore è di ricaricare la batteria dal computer. Il PC non ha la forza necessaria per dare alla batteria la giusta potenza di ricarica e gli studi dicono che in questo modo la batteria ridurrà la sua forza del 65%. Se una batteria è costruita per dare 10 ore di autonomia al telefono, con questo sistema ne darà solo 3,5. Gli errori che si fanno spesso e che rovinano irrimediabilmente batteria e cellulare. Batteria sotto sforzo Altro errore da evitare assolutamente è di usare il telefono mentre si sta ricaricando. La batteria in questo modo va sotto sforzo e le celle di cui è composta cominciano a rovinarsi, riducendo drasticamente la sua durata di vita. Quando il telefono si sta ricaricando, dovremmo evitare di usarlo. Anche non spegnere mai il telefono diminuisce la durata della batteria. La cosa migliore sarebbe di spegnerlo una volta a settimana, per garantire l’efficienza della batteria e in questo caso anche del telefono, che avrebbe la memoria più funzionale. Ecco qualche semplice accorgimento per migliorare la vita del telefono tramite una buona gestione della batteria. Le batterie al litio richiedono attenzioni per una durata ottimale. Sfruttarle o scaricarle al massimo può deteriorarle più in fretta quindi Né troppo carica né troppo poco Stati di carica eccessivamente alti o bassi possono provocare uno stress chimico/termico interno alla batteria, così come velocità di carica al di sopra di quelle indicate dal produttore, temperature esterne troppo basse (di solito sotto gli 0°C) e alti range di carica/scarica. Le batterie moderne prevengono la scarica allo zero assoluto e hanno un margine di tolleranza di qualche kWh tra la massima capacità nominale e quella effettiva proprio per proteggere i componenti dallo stress. Che è poi lo stesso motivo per cui le ricariche “fast” ad elevata potenza si “fermano” all’80% della capienza dichiarata. L’Inutilizzo e la temperatura giocano brutti scherzi Anche rimanere troppo a lungo “ferma” può far perdere capacità massima a una batteria al litio: se viene caricata al 100% e poi non utilizzata la perdita percentuale di capacità risulta maggiore rispetto ad una non completamente carica. L’effetto è amplificato dalla temperatura che come sappiamo risulta determinante in varie situazioni quando si parla di batterie al litio. Come aumentare il numero di cicli a disposizione Il miglior modo per aumentare il numero di cicli di ricarica eseguibili su una batteria prima che deperisca è dunque evitare sia la carica completa al 100% sia la scarica completa fino allo 0%. Qual è l’intervallo ideale entro cui utilizzarla allora? Esistono diversi range di carica/scarica che incidono meglio o peggio su questo valore. Nella tabella sottostante vediamo come varia il rapporto. Intervallo di utilizzo carica batteria

Numero cicli prima che la capacità massima della batteria scenda all’85% 100% - 25%2.010 100% - 40%2.800 100% - 50%2.800 85% - 25%4.500 75% - 25%7.100 75% - 45%10.000 75% - 65%12.000 In linea di massima, tanto più è breve l’intervallo tante più volte si potrà ricaricare la batteria ma obiettivamente, utilizzare solo il 10-20% della batteria ogni volta sarebbe assai poco pratico visto che a questa quantità di energia non possono corrispondere molti km. E allora? Come sempre, la virtù sta nel mezzo: il miglior compromesso tra la quantità di batteria utilizzata e il numero di cicli che consente prima di una perdita del 15% della capacità massima della batteria, è nei valori centrali ovvero tra l'85% e il’25% e tra il 75% e il 25%.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

© 2015-2020 BY OCmania

CONTATAMI AL 0041 (0) 779454631

ORARI 09.00 ALLE 18.00

Le immagini e i loghi presenti sul sito imania.ch sono da considerarsi a titolo puramente dimostrativo e appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni riportate sul sito imania.ch possono subire variazioni senza alcun preavviso. © OCmania  (TI) Svizzera.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now